Chi sono

Mi chiamo Cristian Biondani, sono laureato in Economia politica e dal 2005 lavoro al fianco degli imprenditori per aiutarli nello sviluppo delle loro aziende.

Dopo un percorso come libero professionista, oggi sono Finance Manager per un’azienda di Verona.

 

Gli anni sono passati e non mi sono mai preoccupato di investire parte dei miei risparmi. Sapevo che gli interessi attivi pagati dalla banca non sarebbero stati sufficienti per coprire il tasso di inflazione che erode il potere d’acquisto, ma tutto sommato lo consideravo un costo accettabile. Inoltre, non avevo ancora pensato a una pensione integrativa.

 

Un bel giorno ho iniziato a interessarmi di finanza personale, partendo proprio dalla mia. E mi sono reso conto che, con l’attuale sistema pensionistico, percepirò una pensione pari al 60% della mia ultima retribuzione: troppo poco per poter mantenere l’attuale tenore di vita e non correre rischi in caso di imprevisti.

 

A quel punto mi sono chiesto: chissà quanti altri italiani, per mancanza di conoscenza o per pigrizia, non si interessano alla propria situazione finanziaria

La risposta arriva da una ricerca pubblicata nel 2018, in cui la Banca d’Italia ha rilevato una differenza sostanziale fra il nostro Paese e il resto dell’area Ocse: solo il 30% degli italiani ha raggiunto un livello di conoscenze di base sui temi legati alla finanza personale, al risparmio e agli investimenti, contro una media Ocse del 62%.

 

Per questo motivo ho iniziato a progettare questo sito, in cui troverai indicazioni su come gestire i tuoi investimenti in base alle tue caratteristiche personali, da solo o con un professionista del settore, ma sempre in base al tuo profilo di rischio e l’orizzonte temporale più adatto a te.

Quello che NON troverai, sono le quotazioni giornaliere delle azioni alla Borsa di Milano, “i 5 migliori investimenti di Jeff Bezos” o le “7 regole da seguire per diventare ricco”.

Torna su